Comma 22

La mia vita morale è finita. Carlo Emilio Gadda e il Giornale di guerra e di prigionia

Da un lato «la fine delle speranze», la disillusione, lo scontro con la realtà meschina, il crollo del mito della guerra e dell’eroismo che Gadda aveva condiviso con molti giovani della sua generazione.…

Da un lato «la fine delle speranze», la disillusione, lo scontro con…

Comma 22

Questa oscura chiarezza che uccide le stelle. Note sulla crisi del metodo

«Non più nelle università. Al pensiero sarebbe quanto mai utile un periodo di occultamento, di vita clandestina e camuffata, da cui tornare a emergere in una situazione che potrebbe avvicinarsi a quella dei…

«Non più nelle università. Al pensiero sarebbe quanto mai utile un periodo…

Comma 22

Non si fruga nella polvere, la coscienza smarginata di William Faulkner

Faulkner diceva di leggere con piacere romanzi gialli, se buoni come I fratelli Karamazov. Ed è proprio uno di loro a pronunciare quella frase memorabile che offre lo spunto iniziale alla vicenda narrata…

Faulkner diceva di leggere con piacere romanzi gialli, se buoni come I…

Comma 22

La malinconia dell’esule. La Triomphante di Teresa Cremisi

«Lo spettacolo offerto da una civiltà moribonda ha in sé qualcosa di disordinato, di incongruo, di elegante». Ritorna in libreria, due volte, Teresa Cremisi, con Il processo di condanna di Giovanna d’Arco, edito…

«Lo spettacolo offerto da una civiltà moribonda ha in sé qualcosa di…

Comma 22

Zlateh la capra, tra favole e paradisi degli sciocchi

Che debba, sempre, campare, o crepare, sopra, o sotto, la panca? La bestia che lecca sale e incorna vento qualcosa (in più) sa. Zlateh la capra, sicuro, ticchetta gli zoccoli con fare astairiano.…

Che debba, sempre, campare, o crepare, sopra, o sotto, la panca? La…

Comma 22

La tragedia dell’Europa. Un occidente prigioniero di Milan Kundera

Nell’anno in cui, dopo la fine presunta del Novecento, la guerra si è riaffacciata in Europa, traendo con sé il carosello di vecchi fantasmi, su tutti quello dell’imperialismo russo – ma anche la…

Nell’anno in cui, dopo la fine presunta del Novecento, la guerra si…

Comma 22

Ridendo sulla disfatta dell’esistenza. Serge di Yasmina Reza

«Non è il massimo dell’allegria questa storia» dice Serge. «Il massimo dell’allegria è andato. Ma possiamo ancora ridere», risponde Jean, il fratello. Non c’è niente di allegro, eppure Serge, l’ultimo romanzo di Yasmina…

«Non è il massimo dell’allegria questa storia» dice Serge. «Il massimo dell’allegria…

Comma 22

Cosa resta di tutto il Busi che non abbiamo letto da giovani?

1. Critica della critica busiana «Cosa resta di tutto il dolore che abbiamo creduto di soffrire da giovani? Niente, neppure una reminiscenza», scriveva Busi nel suo incantatorio incipit di Seminario sulla gioventù, e…

1. Critica della critica busiana «Cosa resta di tutto il dolore che…

Comma 22

Ogni famiglia ha uno scheletro nell’armadio. Le sorelle Lacroix di Georges Simenon

La zuppa di porri, l’odore della zuppa che invade le stanze. Persiane ermeticamente chiuse. Una casa surriscaldata. Aria che manca, puzza di chiuso. Insinuazioni continue, senza che si capisca più chi sorveglia chi,…

La zuppa di porri, l’odore della zuppa che invade le stanze. Persiane…

Comma 22

Tempesta in giugno. La versione inedita di Suite française di Irène Némirovsky

Benzina, champagne, formaggini, calze di seta: è solo un parziale inventario della refurtiva che i personaggi dell’ultimo capolavoro di Irène Némirovsky si sgraffignano tra loro. Anche l’elenco di quello che viene portato via…

Benzina, champagne, formaggini, calze di seta: è solo un parziale inventario della…