Camera Obscura

L’occhio del polpo. Dove può arrivare un cinema ambientalista?

Sono cresciuto con la voce di Claudio Capone, il narratore dei documentari di Superquark degli anni Novanta e Duemila. Quella voce profonda che snocciolava nozioni da sussidiario riusciva a rendere espressiva una descrizione…

Sono cresciuto con la voce di Claudio Capone, il narratore dei documentari…

Camera Obscura

La lunga ombra di Diabolik, da Mario Bava ai Manetti Bros

Diabolik è un personaggio che non ha bisogno di presentazioni, una figura che ha conquistato il cuore di intere generazioni e che, molto probabilmente, continuerà a farlo. Il ladro creato dalle autrici Angela e…

Diabolik è un personaggio che non ha bisogno di presentazioni, una figura…

Camera Obscura

Tra il nulla e l’addio. Cry Macho – Ritorno a casa

«Mamma, non lasciare che i tuoi figli diventino cowboy Non permettere che suonino la chitarra o guidino vecchi camion Lascia che siano dottori, avvocati o cose del genere Mamma, non lasciare che i…

«Mamma, non lasciare che i tuoi figli diventino cowboy Non permettere che…

Camera Obscura

Sergio Leone e C’era una volta in America, l’avventura di un mito

«Che hai fatto in tutti questi anni?» «Sono andato a letto presto.» Questo scambio di battute iconico è l’emblema del lavoro di ricercatezza e di perfezione che Sergio Leone per diciotto anni è…

«Che hai fatto in tutti questi anni?» «Sono andato a letto presto.»…

Camera Obscura

The Beatles. Get Back. E Così Sia

I’ve got a feeling / A feeling I can’t hide (Ho una sensazione / Una sensazione che non riesco a nascondere). Questi i versi di una delle più belle canzoni dei Beatles, scritta…

I’ve got a feeling / A feeling I can’t hide (Ho una…

Camera Obscura

Lina Wertmüller, ritratto di regista

«Lina, a mio parere, è preferibile come regista a qualsiasi maschio… Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto mi ha fatto tornare in mente Tropico del Cancro e Sexus. Umorismo e scopate…

«Lina, a mio parere, è preferibile come regista a qualsiasi maschio… Travolti…

Camera Obscura

Il rapporto contraddittorio tra immagine e film. The French Dispatch di Wes Anderson

Ogni tanto appaiono dei film che chiedono allo spettatore, volontariamente o meno, di interrogarsi su cosa sia un’immagine cinematografica, che senso abbia all’interno di un racconto audio-visivo e quindi in modo ancora più…

Ogni tanto appaiono dei film che chiedono allo spettatore, volontariamente o meno,…

Camera Obscura

Specchiarsi nella cinepresa: quando il film è autobiografia

Quando le storie finiscono si passa all’introspezione, all’autobiografia? L’attuale momento del cinema italiano (e delle sue derive, o mutazioni, televisive) potrebbe indurre a discorsi apocalittici. Ma dedurre tendenze irreversibili da un pugno di…

Quando le storie finiscono si passa all’introspezione, all’autobiografia? L’attuale momento del cinema…

Camera Obscura

Strappare lungo i bordi. Il vangelo dell’inadeguatezza firmato da Zerocalcare

È la stagione della nostalgia e del rimpianto. Una stagione lunga almeno una generazione e messa insieme dai frammenti di quel che è stato o sarebbe potuto essere, ma che era comunque meglio…

È la stagione della nostalgia e del rimpianto. Una stagione lunga almeno…

Camera Obscura

Annette, l’opera in verde di Carax

Un errore che si potrebbe commettere vedendo e valutando Annette, il nuovo film di Leos Carax in uscita nelle sale dopo l’apertura del festival di Cannes, è considerarlo un musical, giudicarlo attraverso gli schemi…

Un errore che si potrebbe commettere vedendo e valutando Annette, il nuovo film…