Chiara Palumbo

Giornalista pubblicista, Chiara Palumbo lavora nell’ambito della comunicazione editoriale. Messe in tasca una laurea specialistica e un master, ha scritto e scrive di teatro, letteratura e attualità per diverse testate, tra cui la sezione online del Sole24ore, Cultweek e Artapartofculture.net. Ha curato un libro pubblicato da Edizioni Tlon e partecipato al volume Un sogno per tutti sul Teatro Franco Parenti di Milano, edito Skira. 

Oltre la Soglia

Frammenti di un discorso analitico. Il filo di mezzogiorno di Goliarda Sapienza

La relazione tra medico e paziente, all’interno della psicoterapia, è sempre erotica. Non nel senso carnale del termine, ma senz’altro in quello etimologico: ha a che fare con l’amore. Ed è, in quanto…

La relazione tra medico e paziente, all’interno della psicoterapia, è sempre erotica.…

Comma 22

Qualcuno ti conduce nella notte. Raveggi sulle orme di Coccioli

«Ho visto gente andare perdersi e tornare, e perdersi ancora, e tendere la mano a mani vuote» , cantava Francesco De Gregori. Vale la pena ricordarselo. Perché i libri, ad esempio, sono un…

«Ho visto gente andare perdersi e tornare, e perdersi ancora, e tendere…

Comma 22

Una dinastia di donne solitarie. Leggere Margherita Loy attraverso Ada Negri

«Riuscirai a volerle bene?» Una domanda che segna un destino e insieme lo sovverte, quella di Ines alla figlia Maria a cui è appena nata una bambina, Rita. Può una madre non amare…

«Riuscirai a volerle bene?» Una domanda che segna un destino e insieme…

Comma 22

Alfabeto primitivo. Una conversazione con Giorgio Ghiotti

«Gli inizi raccontano già tutto a saperli, e volerli, guardare», l’ha scritto Simona Vinci in Stanza 411. Quello di Giorgio Ghiotti oggi non è un inizio, ma il suo è stato indubbiamente quello…

«Gli inizi raccontano già tutto a saperli, e volerli, guardare», l’ha scritto…

Oltre la Soglia

Non abituarsi al buio. La primavera dei diritti dei Sentinelli di Milano

“Perché non andiamo a rispondere a modo nostro alle Sentinelle in piedi”? Un invito nato quasi per scherzo. Intorno al quale, istintivamente, si è riunito un gruppo di amici, in un caotico, colorato…

“Perché non andiamo a rispondere a modo nostro alle Sentinelle in piedi”?…