Camera Obscura

Senza nomi propri non c’è salvezza. I’m thinking of ending things di Charlie Kaufman

«Son le cose/ Che pensano ed hanno di te/ Sentimento»(Le cose che pensano, Lucio Battisti/Pasquale Panella) Donald Kaufman: «Ma c’è un colpo di scena: scopriamo che l’assassino soffre di un disturbo di personalità.…

«Son le cose/ Che pensano ed hanno di te/ Sentimento»(Le cose che…

Camera Obscura

Netflix’s Homemade – Corti di quarantena. 17 corti per 17 firme

Dal 30 giugno è disponibile su Netflix la rassegna Homemade. Diciassette corti d’autore da tutto il mondo realizzati in lockdown con i mezzi a disposizione di ciascuno.Si è discusso molto sugli effetti che…

Dal 30 giugno è disponibile su Netflix la rassegna Homemade. Diciassette corti…

Camera Obscura

La serie Hollywood di Ryan Murphy: da Babilonia a Terra Promessa

Prendi un giovane aspirante sceneggiatore nero e omosessuale, uno gigolò (quasi) per caso con velleità d’attore e moglie incinta, aggiungi un regista di belle speranze sposato a giovane afroamericana in cerca di gloria…

Prendi un giovane aspirante sceneggiatore nero e omosessuale, uno gigolò (quasi) per…

Camera Obscura

Da 5 Bloods di Spike Lee: fare pace col passato

Mentre la coscienza dell’America è scossa dalla furia iconoclasta contro i simboli di quel razzismo che è peccato originale della Nazione e ferita ancora costantemente riaperta, latente piaga mai sanata e volutamente ignorata…

Mentre la coscienza dell’America è scossa dalla furia iconoclasta contro i simboli…

Camera Obscura

La natura antropica di Tales From The Loop

«Non esiste un tempo, il tempo, ma una pluralità di tempi che accampa diritti sull’uomo» Ernst Jünger Che cosa sia il tempo e come influenzi il nostro vivere è una domanda che ha…

«Non esiste un tempo, il tempo, ma una pluralità di tempi che…