Camera Obscura

Rappresentare le donne. Un dialogo con Alice Urciuolo in occasione della serie tratta da Adorazione

Tra gli alberi del parco di San Polo, il 26 settembre 2021, cadeva una pioggia fine, quasi impalpabile. Contro un cielo cerúleo, il profilo mimetico dell’alto camino del termovalorizzatore si scorgeva appena. Sedevo…

Tra gli alberi del parco di San Polo, il 26 settembre 2021,…

Camera Obscura

Essere “post-” ma essere qui e ora. La teoria sociale di Zerocalcare

A che genere culturale appartiene la produzione artistica di Zerocalcare? Si è sempre sottolineata la sua capacità di mescolare i generi e i riferimenti. Eroi dei cartoni animati alla pari coi miti classici,…

A che genere culturale appartiene la produzione artistica di Zerocalcare? Si è…

Camera Obscura

Beef: ridere e raccontare il vuoto

Datemi la serie giusta e vi solleverò il mondo. Con buona pace di chi è convinto che i giganti dello streaming stiano uccidendo il cinema. Qualcosa è cambiato, certo, e indietro non si…

Datemi la serie giusta e vi solleverò il mondo. Con buona pace…

Camera Obscura

Il cannibale nell’armadio. Il caso Dahmer e la rappresentazione queer

Fin dalla sua recente uscita, la serie Dahmer – Mostro è diventata in breve tempo uno dei prodotti più visti della piattaforma Netflix. Complice il suo successo, la serie tv ha risituato nel dibattito mainstream uno dei…

Fin dalla sua recente uscita, la serie Dahmer – Mostro è diventata in breve tempo…

Camera Obscura

Voir, vedere la critica cinematografica

Una raccolta di video-saggi alla ricerca del grande pubblico Netflix Un tempo si chiamavano crito-film, secondo la definizione dello storico e critico Ragghianti, ovvero dei film che facevano critica d’arte e più avanti…

Una raccolta di video-saggi alla ricerca del grande pubblico Netflix Un tempo…

Camera Obscura

Specchiarsi nella cinepresa: quando il film è autobiografia

Quando le storie finiscono si passa all’introspezione, all’autobiografia? L’attuale momento del cinema italiano (e delle sue derive, o mutazioni, televisive) potrebbe indurre a discorsi apocalittici. Ma dedurre tendenze irreversibili da un pugno di…

Quando le storie finiscono si passa all’introspezione, all’autobiografia? L’attuale momento del cinema…

Camera Obscura

Strappare lungo i bordi. Il vangelo dell’inadeguatezza firmato da Zerocalcare

È la stagione della nostalgia e del rimpianto. Una stagione lunga almeno una generazione e messa insieme dai frammenti di quel che è stato o sarebbe potuto essere, ma che era comunque meglio…

È la stagione della nostalgia e del rimpianto. Una stagione lunga almeno…

Camera Obscura

La narrazione seriale dell’ossessione: You e la società contemporanea

Una porta si apre, il suono di un campanellino richiama l’attenzione dei presenti in sala, entra una ragazza bionda che si guarda intorno, si aggira tra gli scaffali di una libreria vintage. Gli…

Una porta si apre, il suono di un campanellino richiama l’attenzione dei…

Comma 22

L’importanza di chiamarsi Fran Lebowitz. Sarcasmo, New York e sigarette

InThe Wolf of Wall Street, il suo regista, Martin Scorsese, ci catapulta in una scena ambientata in tribunale in cui a fare da catalizzatore è una giudice secca e risoluta, con viso ovale…

InThe Wolf of Wall Street, il suo regista, Martin Scorsese, ci catapulta…

Camera Obscura

Inside di Bo Burnham NON parla del lockdown

<INTRODUZIONE> Voglio sgomberare il campo da eventuali equivoci: per me Inside di Bo Burnham è un mezzo capolavoro. È un mezzo capolavoro per un sacco di motivi che vanno dall’assurda mastery tecnica di una serie di stili…

<INTRODUZIONE> Voglio sgomberare il campo da eventuali equivoci: per me Inside di Bo Burnham…