Comma 22

La de-romanticizzazione della fuga. Le città e i giorni di Filippo D’Angelo

Giorni frenetici come Milano, desolati come Bangui, illusori come Parigi, imprudenti come New York, sfaccettati come Buenos Aires. Spazio e tempo: elementi che si contengono l’uno nell’altro, mettendo in relazione lo scorrere dell’esistenza…

Giorni frenetici come Milano, desolati come Bangui, illusori come Parigi, imprudenti come…

Comma 22

In Italia non c’è più nessuno con cui parlare di letteratura

Ogni tanto mi sveglio con una strana urgenza (o nostalgia) addosso. Mi manca qualcuno con cui parlare di letteratura. No, non di libri. È diverso: di letteratura. La differenza è sottile, ma decisiva.…

Ogni tanto mi sveglio con una strana urgenza (o nostalgia) addosso. Mi…

Oltre la Soglia

Macchie, macchine, macchinari, macchinazioni. Dietro al mito con Furio Jesi

Nelle scienze umane non è concepibile un’osservazione neutrale. A differenza dei tecnici di un laboratorio che possono effettuare ogni genere di esperimento chimico, fisico o scientifico in uno stato di perfetta misurabilità e…

Nelle scienze umane non è concepibile un’osservazione neutrale. A differenza dei tecnici…

Comma 22

Vivere in un mondo che si muove. Un ricordo di Marc Augé

Nel maggio dello scorso anno ero ai Dialoghi di Pistoia, seduto a un tavolo in una meravigliosa piazza del centro a sorseggiare un vino con Anna Gilardi e visto che non sentivo Marc…

Nel maggio dello scorso anno ero ai Dialoghi di Pistoia, seduto a…

Comma 22

Da Virginia Woolf a Ada Negri, le scrittrici mi danno coraggio

Non tutti gli uomini ma sempre un uomo. È sempre un uomo la persona che mi fissa con insistenza sul sedile frontale del treno, che per strada mi chiama urla commenta le mie…

Non tutti gli uomini ma sempre un uomo. È sempre un uomo…

Comma 22

Autopsia di un suicidio nel Koala di Lukas Bärfuss

«È impossibile leggere una riga di Kleist senza pensare che si è ucciso. È come se in lui il suicidio avesse preceduto l’opera.» (Emil Cioran, L’inconveniente di essere nati) «Il suicidio ci obbliga…

«È impossibile leggere una riga di Kleist senza pensare che si è…

Camera Obscura

Hayao Miyazaki. La ferita dell’airone

Un ricordo indelebile dell’infanzia di Miyazaki risale al 19 luglio 1945, quando i bombardamenti raggiunsero la città di Utsonomiya, dove l’anno precedente la sua famiglia si era trasferita da Tokyo in una grande…

Un ricordo indelebile dell’infanzia di Miyazaki risale al 19 luglio 1945, quando…

Comma 22

In compagnia dei lupi. La magia oscura di Joan Aiken

Quando, il 13 dicembre del 1963, il nome di Joan Aiken comparve per la prima volta sulle pagine del Time, l’autore dell’articolo la indicò come «la figlia del poeta Conrad Aiken». Un’informazione veritiera…

Quando, il 13 dicembre del 1963, il nome di Joan Aiken comparve…

Comma 22

Se non è innamoramento non merita attenzione. Sanguigna di Gabriela Ponce

«Per me tutto quello che non è l’innamoramento non ha mai meritato grande attenzione».Questa frase racchiude tutta la sostanza di Sanguigna, il romanzo con cui la giovanissima casa editrice Cencellada porta per la prima…

«Per me tutto quello che non è l’innamoramento non ha mai meritato…

Comma 22

Figli della precarietà col mindset. Una conversazione con Francesco Pacifico

Gaia lavora per una fondazione culturale di Roma e, durante una settimana di team building in Sud Tirolo, subisce una molestia. Tempo dopo incontra uno scrittore, Francesco, che è la voce narrante, e…

Gaia lavora per una fondazione culturale di Roma e, durante una settimana…