Comma 22

La mia vita morale è finita. Carlo Emilio Gadda e il Giornale di guerra e di prigionia

Da un lato «la fine delle speranze», la disillusione, lo scontro con la realtà meschina, il crollo del mito della guerra e dell’eroismo che Gadda aveva condiviso con molti giovani della sua generazione.…

Da un lato «la fine delle speranze», la disillusione, lo scontro con…

Comma 22

La rivoluzione è ancora possibile, ma è complicata. Manganelli e il Discorso sulla cultura

Le controversie letterarie, nel Novecento, erano cosa serissima, quasi un genere a sé, che in gergo odierno si direbbe meritevole di riconoscimento ministeriale, con tanto di settore scientifico-disciplinare autonomo in classe concorsuale dedicata.…

Le controversie letterarie, nel Novecento, erano cosa serissima, quasi un genere a…

Comma 22

Perché le storie non hanno un happy end. Intervista a Noemi Vola

«Sono contro gli happy ending perché non credo che le storie si risolvano ma piuttosto si attraversino. Questo non deve spaventare: la vita è fatta così». E allora nell’ultima pagina del libro l’orso…

«Sono contro gli happy ending perché non credo che le storie si…

Comma 22

Gira lo schwa: la galassia intersezionale di un fonema. Intervista a Vera Gheno

«Ci sono poche persone che non hanno mai pensato a che cosa sia il linguaggio.»1 Raccapezzarsi tra i meccanismi della lingua non è (solo) un gioco formale, riguarda il modo con cui decodifichiamo…

«Ci sono poche persone che non hanno mai pensato a che cosa…

Comma 22

Vivere con un piede nel presente e uno nel passato. Una conversazione con Benedetta Cibrario

Se nella vita fosse necessario sostenere un esame di “virtù femminili”, io non potrei superarlo. Non ho mai tirato una sfoglia, pulisco solo perché devo, aborro l’ammorbidente, la velatura della polvere mi rassicura,…

Se nella vita fosse necessario sostenere un esame di “virtù femminili”, io…

Comma 22

Crescere nelle crepe. Intervista a Espérance Hakuzwimana

Sara è la figlia adottiva di Giuliana, cuoca della scuola e istituzione del paese, e di Giacinto, insegnante di lettere al liceo Tasso rispettato da tutti. Essere figlia di Giacinto e Giuliana –…

Sara è la figlia adottiva di Giuliana, cuoca della scuola e istituzione…

Comma 22

Come se mentre noi parliamo scoppiasse una bomba. Una conversazione con Mattia Signorini

In un pomeriggio uggioso di dicembre ho appuntamento su meet con Mattia Signorini. Ho da poco finito di leggere il suo romanzo più recente, uscito per Feltrinelli qualche settimana fa, che mi ha…

In un pomeriggio uggioso di dicembre ho appuntamento su meet con Mattia…

Comma 22

C’è un altro Proust. Discorsi intorno alla mondanità

Non c’è dubbio che la letteratura condivida col sacro alcuni elementi di fondo che ne fanno un terreno in cui muoversi con la massima circospezione. Riti iniziatici, interdetti, protocolli obbligati, caste sacerdotali a…

Non c’è dubbio che la letteratura condivida col sacro alcuni elementi di…

Comma 22

Non si fruga nella polvere, la coscienza smarginata di William Faulkner

Faulkner diceva di leggere con piacere romanzi gialli, se buoni come I fratelli Karamazov. Ed è proprio uno di loro a pronunciare quella frase memorabile che offre lo spunto iniziale alla vicenda narrata…

Faulkner diceva di leggere con piacere romanzi gialli, se buoni come I…

Comma 22

Buffoni e cortigiane

«Mi si dirà che in Italia vanno le genti al teatro,non per ascoltare, ma per unirsi ne’ palchettigli amici più famigliari e cianciare.E io ne conchiuderò che lo stare ogni dì cinque oreascoltando…

«Mi si dirà che in Italia vanno le genti al teatro,non per…