Camera Obscura

La tempesta di Marino Neri. Dilemma e immagine

L’immagine d’apertura del nuovo graphic novel di Marino Neri, La tempesta, (Oblomov) è una diga immersa in un paesaggio montano con tinte rosa. É una bella giornata estiva e nonostante l’altura il caldo…

L’immagine d’apertura del nuovo graphic novel di Marino Neri, La tempesta, (Oblomov)…

Camera Obscura

Lo sguardo sul lavoro degli invisibili. Una conversazione con Uliano Lucas

Attento e autonomo osservatore della realtà, Uliano Lucas ne ha indagato aspetti sociali autentici e nascosti. Grande fotoreporter del nostro tempo, ha raccontato il lavoro dagli anni Settanta ad oggi esplorando l’interno delle…

Attento e autonomo osservatore della realtà, Uliano Lucas ne ha indagato aspetti…

Camera Obscura

Le storie di NOF4 e di Henry Darger per riscoprire l’Outsider Art

La chiusura delle istituzioni manicomiali è storia recente. Nel 1978 la legge Basaglia ha avviato un processo che ha permesso di riconsiderare da un punto di vista medico, sociale e culturale la vita…

La chiusura delle istituzioni manicomiali è storia recente. Nel 1978 la legge…

Camera Obscura

I vincitori del festival di Cannes: folgorazioni, indulgenze e occasioni mancate

Vincent Lindon, durante la cerimonia di premiazione del 75esimo Festival di Cannes, afferma che la giuria, di cui è stato il presidente, ha preso le decisioni in perfetta armonia. Gli crediamo. Premi distribuiti…

Vincent Lindon, durante la cerimonia di premiazione del 75esimo Festival di Cannes,…

Camera Obscura

Due film a Cannes. Attori egocentrici e giornaliste ostinate

Il critico cinematografico del Guardian, Peter Bradshaw, è impietoso. Due stelline su cinque per Les Amandiers, di Valeria Bruni Tedeschi, in concorso a Cannes per la Palma d’Oro. Lo descrive come «storia noiosa e senza fine…

Il critico cinematografico del Guardian, Peter Bradshaw, è impietoso. Due stelline su cinque…

Camera Obscura

Il Festival di Cannes tra anni ’90, film molto francesi e pessimi socialisti

Il Festival di Cannes is back. Le star americane sono tornate sul redcarpet. Siamo anche liberi dalle mascherine (raccomandate, ma ben pochi le indossano). Qualche intervento, programmato e non, per ricordarci del conflitto.…

Il Festival di Cannes is back. Le star americane sono tornate sul…

Camera Obscura

Giovani e smarriti. Parigi, 13Arr. di Jacques Audiard

Nel corso degli anni Sessanta e fino alla metà degli anni Settanta, Parigi fu scossa da una vasta operazione di riammodernamento urbanistico chiamata Italie 13, per via del suo svolgersi prevalentemente intorno l’Avenue…

Nel corso degli anni Sessanta e fino alla metà degli anni Settanta,…

Camera Obscura

Di vortici e stati di grazia. Il cinema di Valeria Bruni Tedeschi

Un’aspirante drammaturga che osserva la bara contenente la salma del padre che non riesce a entrare in aereo. Un’attrice che si getta nella Senna e nuota per allontanarsi dai drammi del palcoscenico e…

Un’aspirante drammaturga che osserva la bara contenente la salma del padre che…

Camera Obscura

I Am The Passenger. La metamorfosi di David Bowie negli scatti di Andrew Kent

All’inizio del marzo 1975, poco prima dell’uscita sul mercato di Young Americans, un fantasma sbarca a Los Angeles. È emaciato e scavato come chi non dorme da giorni, poco più di un eccentrico…

All’inizio del marzo 1975, poco prima dell’uscita sul mercato di Young Americans,…

Camera Obscura

Fantasmi a corte. Spencer di Pablo Larraín

«Una fiaba da una tragedia vera». La frase in esergo che apre Spencer di Pablo Larraín, presentato alla Mostra di Venezia, ne contiene già tutte le caratteristiche peculiari. Trattandosi di un film ispirato ai tre…

«Una fiaba da una tragedia vera». La frase in esergo che apre Spencer di…