Giacomo Giossi

Giacomo Giossi lavora a cheFare, scrive per varie riviste e giornali, tra le quali minima&moralia, Il Tascabile, Artribune.

Comma 22

Gauche Caviar e il Novecento ferito

In questo eterno e mellifluo tempo da post politica e forse anche già post apocalittico vista la sempre più palese assenza di sensi e di sentimenti adeguati alla storia e all’esistere comune, arriva…

In questo eterno e mellifluo tempo da post politica e forse anche…

Comma 22

Bobi Bazlen, l’ombra di Trieste

Chi era Bobi Bazlen? O meglio chi è Robert Bazlen detto Bobi? Già, perché la figura di Bazlen attraversa il tempo ben oltre la sua secolarità e rappresenta una sorta di religione laica…

Chi era Bobi Bazlen? O meglio chi è Robert Bazlen detto Bobi?…

Comma 22

Una passeggiata dentro il Muggenheim di Giampiero Mughini

Dei libri possono essere contenuti in un solo libro? E se fosse possibile, cosa si potrebbe intendere per “contenere dei libri”? Le loro copertine? Il loro pensiero o magari addirittura il loro tempo?…

Dei libri possono essere contenuti in un solo libro? E se fosse…

Comma 22

Ritorno a Route El Fawara. Bettino Craxi nel ricordo del figlio

La scena si svolge in una grande fredda e malconcia stanza d’ospedale, due uomini soli, un padre e un figlio. Il padre nel letto e il figlio con un biglietto in mano e…

La scena si svolge in una grande fredda e malconcia stanza d’ospedale,…

Comma 22

Quando la politica plasma un territorio. La lotta negli anni Settanta in Alto Adige Südtirol

Per raccontare la storia di un luogo e della sua società è necessario saper dosare e mischiare una moltitudine di fattori ed elementi. Solitamente ci si limita al racconto di una comunità ristretta…

Per raccontare la storia di un luogo e della sua società è…

Comma 22

Stile Alberto. Dal profondo dello sprofondo in viaggio con Alberto Arbasino

C’è un modo molto ben preciso di essere lombardi (che è cosa ben lontana dall’essere milanesi) e che contraddistingue in particolare i lombardi in gita a Roma come nel mondo (i lombardi chiaramente…

C’è un modo molto ben preciso di essere lombardi (che è cosa…

Comma 22

Un uomo pieno di gioia. Quando Cesare Garboli si specchiò nei Diari di Delfini

Cesare Garboli è stato un uomo di molti libri e di nessun libro, curatore di scrittori e di scrittrici più che di libri e di testo quando ancora di curatori non si parlava…

Cesare Garboli è stato un uomo di molti libri e di nessun…

Camera Obscura

Il segno recluso della pandemia. Indoors di Nina Fuga

Non si può certo dire che ne siamo usciti o tanto meno che la pandemia abbia esaurito la sua diffusione, anzi è evidente a chiunque che se i vaccini non verranno diffusi anche…

Non si può certo dire che ne siamo usciti o tanto meno…

Comma 22

La salvezza della sconfitta. Spatriati di Mario Desiati

Raccontare una generazione e nello specifico la propria è un’ambizione che pervade da tempo la letteratura italiana contemporanea, in particolare quella degli ultimi dieci anni. Un movimento che s’incrocia con il tentativo diciamo…

Raccontare una generazione e nello specifico la propria è un’ambizione che pervade…

Camera Obscura

Nello spazio della frattura. A vent’anni da La stanza del figlio di Nanni Moretti

Quando la luce in sala si accese – oltre al solito accecante rivelarsi delle forme dei corpi dopo i titoli di coda su fondo nero – tutti restammo in silenzio, molti gli occhi…

Quando la luce in sala si accese – oltre al solito accecante…