Comma 22

Di una comune favola di migrazione. Intervista a Luca Giommoni

“Tikidà, mia madre, diceva che niente di quello che c’è in natura ha realmente nome e che i confini esistono solo sulle cartine geografiche. Mio nonno, quando ha scoperto che avevano dato un…

“Tikidà, mia madre, diceva che niente di quello che c’è in natura…

Comma 22

Corpi interrotti nell’esordio di Simone Marcelli Pitzalis

«[…] i loro corpi duri e in movimento che io osservo, si muovono in movenze che non conoscevo, in altre che riconosco, raccontano storie che non so, dicono storie che potrei piuttosto inventare…

«[…] i loro corpi duri e in movimento che io osservo, si…

Comma 22

Percorrere il buio, abitare la fine. Io sarò il rovo di Francesca Matteoni

Quando si inizia a leggere Io sarò il rovo di Francesca Matteoni, l’ultimo libro che la scrittrice-poeta pistoiese ha pubblicato per l’editore effequ, sembra di fare l’ingresso in uno spazio fatato: un mondo di alberi…

Quando si inizia a leggere Io sarò il rovo di Francesca Matteoni, l’ultimo libro…

Comma 22

La realtà è irraccontabile. Conversazione sulla Dorsale di Maria Gaia Belli

Quando un romanzo si apre con una mappa provo diversi, sottili piaceri. Quello immediato della visualizzazione; quello puntiglioso di poter seguire lo spazio con il dito, verificando che le cose si trovino proprio…

Quando un romanzo si apre con una mappa provo diversi, sottili piaceri.…