Gabriele Sassone

Gabriele Sassone (1983) insegna Critical Writing a Naba – Nuova Accademia di Belle Arti. Collabora con Il Foglio e diverse riviste fra cui AntinomieCamera AustriaFlash ArtMousse Magazine e Rivista Studio. Nel 2021-22 è scrittore in residenza per Ca’Mon, Centro per l’arte e l’artigianato della montagna, a Monno. Con Uccidi l’unicorno (Il Saggiatore 2020), il suo primo romanzo, è finalista alla VI edizione del Premio Fondazione Megamark e alla XX edizione del Premio Biella Letteratura e Industria, e ha vinto la XXVIII edizione del Premio Letterario Giuseppe Berto.

Comma 22

Per una contro-storia dell’industria italiana. Intervista a Giuseppe Lupo

«Modernità è un termine che allude a un argomento scivoloso, mai univoco, declinato quasi sempre per approssimazioni o strati». Nel suo ultimo saggio, La Modernità malintesa (Marsilio, 2023), Giuseppe Lupo si misura proprio…

«Modernità è un termine che allude a un argomento scivoloso, mai univoco,…

Comma 22

La diversa natura delle perfezioni. Intervista a Vincenzo Latronico

Le Perfezioni, l’ultimo romanzo di Vincenzo Latronico, inizia con la descrizione di un appartamento berlinese; o meglio, inizia con la descrizione delle immagini di un appartamento berlinese. Ed è a partire da questo…

Le Perfezioni, l’ultimo romanzo di Vincenzo Latronico, inizia con la descrizione di…

Comma 22

Non ci resta che l’amore. La macchina fotografica di Dondero nel romanzo di Angelo Ferracuti

Nell’ultimo libro di Angelo Ferracuti, Non ci resta che l’amore (Il Saggiatore, 2021), definito nel sottotitolo «il romanzo di Mario Dondero», sì, ci sono la vita e le opere di un grande fotografo…

Nell’ultimo libro di Angelo Ferracuti, Non ci resta che l’amore (Il Saggiatore,…