Search
Close this search box.

Fabio Scotto

Fabio Scotto, professore ordinario di Letteratura Francese all’Università degli Studi di Bergamo, dirige il CISAM (Centro Internazionale per gli Studi sulle Avanguardie e la Modernità) e la collana “Saggi CISAM” (Cisalpino Istituto Editoriale Universitario), coordina, con S. Genetti, la Rassegna Bibliografica Novecento – XXI secolo del periodico «Studi francesi» (Rosenberg & Sellier) ed è French Editor della rivista «InScriptum. A Journal of Language and Literary Studies». Poeta, traduttore, critico e saggista, ha pubblicato le monografie Bernard Noël: le corps du verbe (ENS Éditions, 2008), La voce spezzata. Il frammento poetico nella modernità francese (Donzelli, 2012), Il senso del suono. Traduzione poetica e ritmo (Donzelli, 2013), Le corps écrivant. Saggi sulla poesia francese contemporanea da Valéry a oggi (Rosenberg & Sellier, 2019), curato e tradotto il Meridiano L’opera poetica di Yves Bonnefoy (Mondadori, 2010), l’antologia Nuovi poeti francesi (Einaudi, 2011), opere di Alfred de Vigny, Victor Hugo, Villiers de l’Isle-Adam, Apollinaire e saggi sul tradurre di Efim Etkind, Jean-René Ladmiral, Henri Meschonnic, Antoine Berman. Ha ricevuto per la traduzione il Premio “Civitanova – Poesia- sez. Annibal Caro” (1998), il Premio “Achille Marazza” (2004) ed è stato finalista del Premio “Stendhal” (2016).

Fabio Scotto

Costruire a posteriori un “diario di traduzione” di un libro è impresa ardua, per non dire impossibile, specie in un’epoca nella quale si è sempre meno amanuensi e il tutto

categorie
menu